Oceano

Oceano è una metafora, un brano musicale che parla di uno stato filosofico dell’essere, delle sue incertezze quotidiane e di quelle future, della presa di coscienza che forze esterne impongono stili di vita diversi da come lo si vorrebbe.
E’ una riflessione profonda interiore sul presente e sul futuro.

Oceano is a metaphor, a piece of music that speaks of a philosophical state of being, of its daily and future uncertainties, of the awareness that external forces impose different lifestyles than one would like.
It is a deep inner reflection on the present and the future.

Storia di terra e radici,
con l’alba se ne andrà.

Piango un futuro disperso,
“Tempo” che non so.

Pugno dei re,
uccide realtà.

Loro vorrebbero braccia,
solo polvere e lacché.

Sono arrivati uomini
di grande dignità.

hey hey hey….

Sogno delfini e sirene,
un oceano di perché.

Sotto una luna infinita,
vedo il vero me

hey hey hey….

Credits

Testo originale di Alberto Elia Violante – Musica di Eugenio Violante
Copyright © SIAE
Suonato in Home Studio di Eugenio Violante
Remixato nello studio “Gastaldo”

Riprese video di Nyxmedia

Strumenti utilizzati

Chitarra Midi Godin XTSA
Chitarra semiacustica Takamine E520 per gli accompagnamenti
Tastiera Yamaha SY55
VST Instruments
GR 55 Roland
Software di registrazione Cubase

6 Commenti
  • claudio censi
    Pubblicato alle 19:13h, 01 Aprile Rispondi

    Ciao, Eugenio. Grazie. Ti seguo sempre con grande piacere.

    • eugenio
      Pubblicato alle 21:35h, 02 Aprile Rispondi

      Il consenso di un musicista ad un altro musicista ha un valore universale. Il tuo commento ad “Oceano” è molto apprezzato.

  • Guido Curzi
    Pubblicato alle 22:25h, 19 Aprile Rispondi

    Eugenio, sei pieno di risorse. Sei tu l’Oceano!!!

    • eugenio
      Pubblicato alle 09:56h, 20 Aprile Rispondi

      Guido, Claudio (post precedente) fa jazz a Roma, tu sei un bassista “di livello” nelle Marche e dintorni, la Musica unisce. Grazie per il tuo post.

  • Michele
    Pubblicato alle 17:41h, 06 Luglio Rispondi

    Ieri sera in provincia di Padova ho visitato l’esposizione di un collezionista che ha raccolto nel corso degli anni una montagna di materiale (da vecchi trattori, a moto, auto d’epoca, strumenti musicali e chi più ne ha più ne metta…) Tra le varie cose mi sono imbattuto in un poster di un gruppo che non conoscevo “I Giramondo”. Navigando in internet sono arrivato fino a qui….E’ stata una bellissima e piacevole sorpresa!

  • Nuccio
    Pubblicato alle 00:02h, 07 Luglio Rispondi

    !!!!!!!!!!!!!!!??

Commenta